Categoria: Comunicati stampa Comando CC TPC

Recuperati negli Stati Uniti d’America una lettera manoscritta di San Giovanni Bosco e un mosaico policromo di I-II sec. d.C., raffigurante il volto di un satiro

Nel corso di una cerimonia che si è tenuta in mattinata presso la sede dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America, Lewis M. Eisenberg ha restituito al Gen. Claudio Vincelli, in rappresentanza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C. A. Giovanni Nistri, e al Gen. Fabrizio Parrulli, Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC), due straordinari beni apparteneti al patrimonio culturale italiano

Recuperati oltre 600 documenti storici rubati dagli Archivi di Stato di Como, Roma e Pordenone

A seguito di prolungate indagini i Carabinieri del Nucleo Tpc di Torino hanno individuato e sequestrato 592 documenti storici e 30 manifesti pubblici, risultati facenti parte del demanio culturale nazionale. I pregiati documenti sono stati restituiti alla dirigente della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e Valle d’Aosta, prof.ssa Annalisa Rossi, presso la sala Conferenze dell’Archivio di Stato di Torino

Restituite le reliquie che furono rubate un anno fa nel Convento di San Francesco a Borgo Mozzano (Lu)

Il Maggiore Lanfranco Disibio, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) di Firenze, ha restituito in data odierna a Gabriele Brunini, Governatore della Misericordia di Borgo a Mozzano (LU), i beni trafugati tra il 16 aprile e il 22 maggio 2018 nella sede della Fraternita di Misericordia, situata all’interno del convento di San Francesco

Bonisoli, restituiti 796 reperti paleontologici e archeologici sottratti al patrimonio culturale cinese

Il Ministro per i beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, ha incontrato presso il Museo Nazionale di Palazzo Altemps a Roma, il Ministro della Cultura della Repubblica Popolare Cinese, Luo Shugang. Nel corso del cordiale colloquio i due ministri hanno ribadito la volontà di rafforzare la cooperazione culturale e l’impegno a collaborare sulla lotta al traffico illecito di beni culturali

Indagine “Montecarlo”

I militari del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale hanno notificato 11 avvisi di conclusione indagini nei confronti di altrettanti indagati, responsabili – a vario titolo – di associazione per delinquere, finalizzata alla commercializzazione, circolazione e ricettazione di opere d’arte falsificate, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, ricettazione, truffa, falsificazione di certificati di autenticità, falsità materiale commessa da privati, falsità in testamento olografo, contraffazione delle impronte di una pubblica autenticazione. Le indagini hanno tratto spunto dalla denuncia del prof. Antonio Paolucci, direttore pro tempore dei Musei Vaticani

Recuperato dipinto datato al XVIII sec.

Il 23 settembre 2018, alle ore 10.30, presso la Chiesa “San Rocco” di Picerno (PZ), l’Arcivescovo Metropolita di Potenza Monsignore Salvatore Ligorio, celebrerà con i fedeli della locale comunità parrocchiale, il ritorno alla pubblica fruizione, nella predetta Chiesa, della pala d’altare del XVIII sec. raffigurante i “Santi Cataldo, Biagio e Liborio”, realizzata dal maestro Fra’ Deodato da Tolve e recuperata dai Carabinieri del Reparto Operativo Tutela Patrimonio Culturale nel novembre del 2017

I cc del TPC rimpatriano dall’Olanda lastra marmorea proveniente da scavo clandestino a “Lucus Feroniae”

Il 22 settembre p.v., alle ore 16.30, presso l’Antiquarium di “Lucus Feroniae”, nel Comune di Capena (Roma) in Via Tiberina al Km 18.500, i Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale, restituiranno alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma l’importante bassorilievo in marmo, raffigurante una lotta tra gladiatori

Restituzione di reperti archeologici al Ministero delle Antichità egiziano

COMUNICATO STAMPA del Comando TPC
Roma. Presso la sede del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, alla presenza del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Salerno e del Comandante dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, è stata data esecuzione a un provvedimento di restituzione in favore del Ministero delle Antichità della Repubblica d’Egitto