Categoria: scavi clandestini

Scavi clandestini in Italia. Il Cratere di Euphronios

Il Cratere di Euphronios, capolavoro artistico databile all’ultima decade del VI sec. a.C., trafugato negli anni ’70 a Cerveteri ed espatriato illegalmente dall’Italia, è stato a lungo esposto nella più importante sala del Metropolitan Museum di New York. Oggi è conservato presso il Museo Archeologico Nazionale di Cerveteri, ritornando di fatto nel luogo di provenienza

Scavatori clandestini in azione

L’Italia meridionale rappresenta uno dei principali serbatoi dell’archeologia clandestina; dal ‘700 la Campania, la Puglia, la Calabria e la Sicilia sono tra le aree archeologiche più “frequentate” dagli scavi abusivi, spesso commissionati da case d’asta, collezionisti privati o musei stranieri

Identikit di un mito (seconda parte)

In caserma mettemmo Moreno alle strette: voleva davvero vendicarsi di Casasanta, come ci aveva fatto capire nel colloquio precedente? Allora basta con le chiacchiere! Adesso doveva fare una dichiarazione ufficiale, o l’avremmo arrestato seduta stante. Moreno, spaventato da una minaccia così concreta, accettò di collaborare

Identikit di un mito (prima parte)

“Roma, 23 febbraio 1994. I carabinieri l’avevano soprannominata ‘Operazione Giunone’. Il successo è arrivato dopo due anni di indagini: gli 007 dell’arte hanno riportato in Italia la Triade capitolina (…). È un recupero che gli storici hanno definito sensazionale”

La figura del “tombarolo”: eroe o criminale?

Quando si parla di “tombaroli”, i nostri interlocutori ricollegano questo termine ad una figura, solitamente eroica e coraggiosa, che affronta pericoli e difficoltà per salvare oggetti di importanza straordinaria da un nemico e/o da una circostanza rischiosa di Tiziana Pasciuto   A rafforzare questo concetto è intervenuta una […]