Recuperato dipinto del ‘700

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale (TPC) di Siracusa con il supporto dei militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Messina e della Stazione Messina Giostra, a conclusione di mirate indagini nel settore dei beni d’antiquariato in vendita on-line, hanno recuperato un prezioso dipinto del XVIII sec. di scuola fiamminga

Abdel Kader Haidara e i manoscritti di Timbuctù

Nel romanzo “La biblioteca segreta di Timbuctù”, lo scrittore Joshua Hammer entra nel vivo della guerra che dal 2011 sconvolse il Mali occidentale, soffermandosi sulla figura di Abdel Kader Haidara. Il bibliotecario, con risolutezza e coraggio, sottrasse alla furia iconoclasta dei jihadisti ben 350.000 manoscritti

Convegno “Falso! Il patrimonio culturale e la difesa dell’autenticità”, 25-27 ottobre 2018, Museo Nazionale Romano – Palazzo Altemps

Tra il 25 e il 27 ottobre si è svolto a Palazzo Altemps il convegno “Falso! Il patrimonio culturale e la difesa dell’autenticità”, organizzato nell’ambito del Master biennale di II livello “Esperti nelle attività di valutazione e di tutela del patrimonio culturale” dell’Università degli Studi di Roma Tre, in collaborazione con il Mibac e il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale

Scavi clandestini in Italia. Il Cratere di Euphronios

Il Cratere di Euphronios, capolavoro artistico databile all’ultima decade del VI sec. a.C., trafugato negli anni ’70 a Cerveteri ed espatriato illegalmente dall’Italia, è stato a lungo esposto nella più importante sala del Metropolitan Museum di New York. Oggi è conservato presso il Museo Archeologico Nazionale di Cerveteri, ritornando di fatto nel luogo di provenienza

Nuovo episodio della saga Medici

Christos Tsirogiannis, noto studioso greco, da anni attivo nell’individuazione di antichità provenienti da traffici illeciti e collegate agli archivi Medici e Becchina, ha ricevuto una lettera da Giacomo Medici, in cui si sostiene la sostanziale illegalità dell’utilizzo del noto archivio fotografico

Trafficking of illicit art and antiquities to Asian and Oceanic markets

The global network of illicit antiquities smuggling can most often be generalized as the trafficking of illegal cultural objects from poor countries to wealthy countries. While a somewhat simplified view, generally, wealthy countries have been proven to drive the demand for cultural objects and facilitate a smuggling culture within less economically stable countries. However, increasingly new analysis indicates that the international flow of the illicit art and antiquities market is growing to include trafficking from wealthy countries to wealthy countries.

I predoni di Hitler e l’estinzione della memoria ebraica in Italia

30 settembre 1943 – Due militari nazisti salirono le scale della Sinagoga di Roma e si presentarono negli uffici dell’edificio di Lungotevere Cenci. Non si trattava di semplici militari in attività di posizionamento e controllo ma di due ufficiali dell’ERR (Einsatzstab Reichsleiter Rosenberg) il braccio operativo dell’Amt Rosenberg, ovvero l’unità operativa specializzata nel saccheggio di oggetti di valore culturale nei paesi occupati dai nazisti